Vivere con il cane aiuta a prevenire l'asma

1082 volte

E’ ormai noto che gli animali da compagnia possono aiutarci a stare meglio sia dal punto di vista dell’umore che della salute. In particolare, secondo alcuni studi recenti è emerso che i cani sarebbero in grado di prevenire la comparsa dell’asma nell’uomo, ma soprattutto nei bambini.

Lo studio in questione è stato condotto da un team di ricercatori diretto dalla dottoressa Fujimura, presso la University School of Medicine di Boston, e si basa su un aspetto molto interessante. Quando un bambino viene contagiato dal virus respiratorio sinciziale (VRS) ha maggiori probabilità di soffrire di asma nel corso della crescita. Ma non è tutto. Il dato più importante, infatti, è che la presenza dei cani in casa sarebbe in grado di ostacolare proprio le infezioni provocate da questo pericoloso virus.

Durante la ricerca, alcuni topi sono stati suddivisi in due gruppi per otto giorni. Il primo gruppo è stato esposto a della comune polvere domestica, mentre il secondo a della polvere raccolta da abitazioni con animali. Trascorsi otto giorni, entrambi i gruppi sono stati esposti al contagio del virus respiratorio sinciziale.bambino con asma broncodilatatore

Al termine dello studio è stato riscontrato che i topi alimentati con la polvere domestica non avevano alcun sintomo respiratorio tipico, al contrario di quelli nutriti normalmente. Inoltre, nel tratto gastrointestinale del gruppo sottoposto ad alimentazione alternativa, è stato scoperto un nuovo ceppo batterico, chiamato Lactobacillus johnsonii. Secondo i ricercatori, quindi, sarebbero proprio questi batteri a proteggere le nostre vie respiratorie da infezioni e allergie.

La teoria è stata ampliata da uno studio parallelo condotto dalla microbiologa Susan Lynch, della University of California di San Francisco. Seguendo il modello del precedente studio, il team di ricercatori ha sottoposto i topi anche ad alcune sostanze che solitamente possono provocare allergie, come scarafaggi e proteine dell’uovo. Il risultato è stato ancora una volta sorprendente: i topi esposti alla polvere delle abitazioni con animali non hanno manifestato alcuna reazione.

In particolare, il loro effetto si tradurrebbe in una riduzione della reattività del sistema immunitario nei confronti di sostanze assolutamente innocue, fenomeno alla base delle reazioni allergiche, prevenendo persino da gravi infiammazioni delle vie respiratorie.

A questo punto si sta cercando di estendere questo discorso anche all’organismo umano, nonostante la teoria sembri già nettamente a favore di questa supposizione. Trascorrere i primi anni di vita in compagnia di un cane, infatti, potrebbe essere un’ottima soluzione per prevenire molte infezioni respiratorie e persino l’asma.

Tutto merito di un batterio, ma soprattutto dei cani.

Fonte: http://news.discovery.com/human/health/dog-asthma-child-pet-home-dust-immune-120620.htm

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

 

SocialDogCat usa la politica di cookie per migliorare la vostra esperienza. Ok ho capito

In omaggio per te un ebook: il manuale di pronto soccorso, che spiega cosa fare nelle situazioni di emergenza con gli animali domestici.