È vero che i gatti avvertono quando sta per cambiare il tempo?

Anticamente, quando ancora non erano state messe a punto tutte le tecnologie attualmente a nostra disposizione, per riuscire a percepire le variazioni climatiche i nostri nonni si basavano sugli antichi proverbi. “Rosso di sera, bel tempo si spera” è noto a tutti noi, così come la credenza popolare secondo cui i gatti sarebbero in grado di avvertire quando sta per cambiare il tempo, soprattutto poco prima di un temporale o un acquazzone. Sarà vero?

Questa convinzione risale a tempi molto antichi, stando a quanto risulta dalle fonti tramandate fino ai giorni nostri. In particolare, secondo il tenente H.H.C. Dunwoody, come espresso nel suo Wheater Proverbs (Proverbi sul tempo) nel 1883, i detti popolari sui gatti sarebbero davvero attendibili. Per esempio, dovremmo osservare soprattutto alcuni dettagli, come:

  • Il gatto starnutisce prima che piova;

  • Il gatto gira la testa e si lava la faccia dal lato verso il quale soffierà il vento;

  • Se il gatto russa, sta per arrivare il brutto tempo;

  • Quando il gatto si lava dietro le orecchie, pioverà;

  • Se il gatto si stende a pancia in su, sta per arrivare un temporale.

gatto si lava la faccia temporaleAlcuni di questi potrebbero rivelarsi in realtà delle semplici credenze popolari, oppure no. Sembrerebbe infatti che i gatti siano davvero in grado di percepire un temporale in arrivo, cominciando a lavarsi freneticamente il pelo.

La ragione di questo comportamento non sarebbe da ricercare in particolari poteri magici che i felini possiederebbero, bensì in eventi perfettamente spiegabili.

Probabilmente i gatti riescono ad udire i tuoni in lontananza, grazie all’udito particolarmente sviluppato, oppure possono avvertire le variazioni nella pressione atmosferica. La seconda ipotesi è la più accreditata, considerando soprattutto che alcuni felini riescono a preannunciare il temporale anche diverse ore prima del suo arrivo.

La ragione di questo fenomeno sarebbe dovuta al fatto che il mantello dei gatti è sensibile all’umidità presente nell’aria. Quando sta per arrivare il temporale, il tasso di umidità aumenta, accumulandosi sul pelo del gatto. Di conseguenza, si sentiranno più “elettrizzati” e cercheranno di diminuire la carica elettrica sul pelo, proprio leccandosi. Non a caso, anche il loro comportamento potrebbe cambiare, trasformandoli in gatti scatenati.

Per cui, se state programmando una bella gita fuori porta, chiedete prima un parere meteorologico a Fuffi.

Vota questo articolo
(0 Voti)

SocialDogCat usa la politica di cookie per migliorare la vostra esperienza. Ok ho capito

In omaggio per te un ebook: il manuale di pronto soccorso, che spiega cosa fare nelle situazioni di emergenza con gli animali domestici.