Natale, periodo di feste per tutti, anche per i nostri animali

È arrivato il tanto atteso periodo delle feste natalizie, con l’albero, le decorazioni e i dolci tipici. Ma dobbiamo ricordarci che il Natale e l’anno nuovo portano con sé molti pericoli per i nostri amici animali, a partire dai botti di Capodanno fino alle decorazioni e ai piatti tipici. Vediamo insieme quali sono e cosa possiamo fare per rendere le feste un momento di gioia anche per loro.

Le decorazionicani albero di natale

Durante le feste quasi tutte le famiglie scelgono di addobbare la propria casa con il tradizionale albero di Natale, con il presepe o con entrambi. Chi vive con un cane o un gatto dovrebbe sapere quanto gli animali possano trovare interessanti le decorazioni che si utilizzano per abbellire sia l’albero che il presepe.

Sono molti, infatti, gli oggetti grandi e piccoli che possono essere rosicchiati o ingeriti dal cane e dal gatto, come:

  • Palline

  • Cavi delle luci

  • Nastri

  • Fiocchetti

  • Polistirolo

  • Gancetti di ferro

  • Neve artificiale

Per evitare che i nostri animali possano farsi male, senza però rinunciare necessariamente alle decorazioni natalizie, possiamo adottare dei semplici accorgimenti.

  • Scegliamo un albero non troppo grande: il rischio che l’albero possa crollare durante il gioco e le arrampicate del gatto è maggiore se l’albero è grande. Un albero di dimensioni più modeste invece resisterà in piedi più a lungo;

  • Evitiamo gli alberi veri: ormai sono poche le persone che preferiscono acquistare gli alberi veri piuttosto che sintetici. Ricordiamoci che, sebbene l’ingestione degli aghi veri o in plastica sia sempre pericolosa, nel caso dell’albero vero i rischi aumentano. Il gatto o il cane possono rosicchiarne la corteccia ed ingerirla;

  • Posizioniamo l’albero in un punto sicuro: l’albero andrebbe protetto dagli “attacchi” dei nostri animali. Cerchiamo di assicurarlo il più possibile ai mobili circostanti, utilizzando magari dei fili robusti in nylon trasparente. Non si vedranno, ma riusciranno a mantenere l’albero in posizione. Un altro accorgimento è quello di evitare che nei paraggi ci siano mobili dai quali l’animale può saltare più facilmente. Un gattino molto piccolo sospeso all’albero di Natale probabilmente non farà danni, ma immaginate 6 kili di felino che si fiondano sui rami;

  • Scegliere bene le decorazioni: l’albero, il presepe e gli addobbi a porte e finestre possono essere altrettanto belle anche senza alcuni elementi più pericolosi per i nostri animali. Evitiamo la neve artificiale, gli oggetti in vetro che possono cadere e rompersi in mille frammenti taglienti e le candele accese, per evitare che l’animale si bruci;gatti insieme con luci di natale

  • Rendere le decorazioni meno interessanti: utilizziamo uno spray repellente, facilmente reperibile in tutti i negozi di animali, da spruzzare attorno all’albero e sul presepe. Il gatto e il cane, disgustati dall’odore intenso, scapperanno via. Evitiamo anche tutti gli oggetti che riflettono la luce e i ciondoli, che il gatto può scambiare facilmente per una preda;

  • Fissiamo bene le decorazioni all’albero: palline, statuine, pigne e tutti i decori devono essere fissati saldamente ai rami dell’albero, ad esempio annodandoli benissimo con dei fili robusti. Evitiamo i gancetti di metallo ad uncino, che vanno semplicemente poggiati sul ramo, perché l’animale potrebbe rimuoverli facilmente ed ingerirli;

  • Decoriamo solo le parti più alte dell’albero: evitiamo di decorare le parti inferiori dell’albero, perché sono le prime ad essere raggiunte dalle zampe degli animali;

  • Scegliamo statuine più grandi per il presepe: per chi non vuole rinunciare alla tradizione del presepe, un’ottima idea può essere quella di scegliere delle statuine più grandi. Probabilmente ci servirebbe una stanza intera per raffigurare tutta la collezione dei personaggi, ma possiamo fare anche a meno dell’arrotino o di un paio di pecorelle;

  • Proteggiamo i cavi elettrici: le luci di Natale non possono mancare sull’albero, sul presepe e sui balconi. Cerchiamo comunque di proteggerle, rivestendole con del nastro adesivo isolante da avvolgere attorno a tutti i cavi elettrici, per evitare che gli animali possano prendere la scossa;

  • Occhio ai regali: la notte della Vigilia è una gioia per tutti, ma quando arriviamo al fatidico momento dello scambio dei regali, ricordiamoci di raccogliere in una busta tutti i nastri e i fiocchi che possono interessare cani e gatti.

Se in casa abbiamo dei gatti, dobbiamo fare attenzione anche alle piante. Non tutti lo sanno, ma le stelle di Natale sono pericolosissime per i felini, perché contengono delle sostanze che, se ingerite, risultano velenose.

I piatti tipici delle feste

cane mangia caramella nataleLa zia Pina è già ai fornelli e noi non vediamo l’ora di gustare tutti i dolci e i piatti tipici della tradizione natalizia.

Non discuteremo della nostra alimentazione, anche perché il Natale viene una volta sola, per cui tutto è concesso, ma ricordiamoci dei nostri animali. Ecco quali sono alcuni tra i cibi più pericolosi per il cane e il gatto:

  • Cioccolato: è altamente tossico per gli animali;

  • Dolcificanti: lo xilitolo è molto appetibile per il palato dei nostri animali, ma allo stesso tempo è pericoloso se viene ingerito;

  • Panettone e pandoro: i prodotti lievitati possono dare fastidio all’apparato digerente del cane e del gatto, per cui evitiamoli. Inoltre, possono contenere l’uvetta, che è molto pericolosa per gli animali;

  • Frutta esotica: durante le feste si usa spesso arricchire le tavole con la frutta esotica. Facciamo attenzione soprattutto all’avocado, che è velenoso per il cane e il gatto.

Come vedete, non è vero che chi vive con un cane o un gatto deve necessariamente fare delle rinunce. L’importante è seguire dei semplici e pratici consigli, per vivere serenamente l’aria delle feste tutti insieme.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

 

SocialDogCat usa la politica di cookie per migliorare la vostra esperienza. Ok ho capito

×

In omaggio per te un ebook: il manuale di pronto soccorso, che spiega cosa fare nelle situazioni di emergenza con gli animali domestici.