Il cane insegue auto e moto in corsa

Sono molti i cani che tendono ad essere particolarmente attratti da tutto ciò che si muove rapidamente. Questo aspetto di per sé non è negativo, anzi, l’armamentario di palline e frisbee da lanciare all’aria aperta devono far parte del momento di gioco quotidiano. Il vero problema si manifesta quando il cane inizia ad abbaiare o ad inseguire auto e moto in corsa, mettendo a rischio la propria incolumità, ma anche quella del proprietario, che magari non riesce a trattenere il guinzaglio con la dovuta energia. Quali possono essere le cause di questo comportamento e cosa possiamo fare per evitarlo?

Perché il cane rincorre auto e moto?

La risposta a questa domanda in realtà richiede alcune distinzioni molto importanti, a seconda della razza del cane, ma anche di alcuni fattori individuali.

Alcune razze canine, come Border Collie e Pastori Australiani, venivano impiegate in passato e ancora oggi proprio per la loro grande attitudine a condurre il gregge al pascolo. E come riescono a radunare un numero anche piuttosto elevato di pecore? Correndo a gran velocità per evitare che qualche animale sfugga al resto del gruppo.

L’attitudine del cane è un concetto che purtroppo non sempre viene considerato al momento dell’adozione. Sono molte, infatti, le famiglie che scelgono il futuro amico a quattro zampe senza tener conto di qual è la sua indole. Un cane che per natura è portato a correre e a condurre, naturalmente avrà bisogno di mettere in pratica questa sua caratteristica. Il rischio è che possa indirizzarla verso altri animali o oggetti impropri o pericolosi, come le automobili e le moto in corsa. cani inseguono macchina giocattolo

Un altro caso potrebbe essere rappresentato da tutti quei cani che non hanno mai avuto modo di scoprire cosa c’è dall’altro lato della recinzione di casa. Sentono costantemente il rumore delle auto che passano a gran velocità, ma purtroppo non hanno modo di vedere di cosa si tratta. Cosa succede in questi casi? Quello che succede anche a noi ogni volta che ci troviamo di fronte a qualcosa di nuovo. Ne siamo incuriositi o ne abbiamo molta paura. Ebbene, quando il cane vede le automobili per la prima volta, probabilmente si sente intimorito da questo forte rumore e dalla gran velocità con cui attraversa la strada, per cui potrebbe reagire scappando per la paura oppure cercando di inseguirle ed attaccarle.

Parliamo anche dei cani che si sentono frustrati in generale, a prescindere dalla razza e dall’attitudine. Tutti gli animali hanno un gran bisogno di correre, giocare e divertirsi, in modo da scaricare tutte le energie che accumulano durante la giornata. Se il proprietario non è in grado di assecondare questo bisogno fondamentale, può accadere che giorno dopo giorno l’animale accumuli sempre più energia, che rimane repressa, generando un senso di noia e frustrazione, che a lungo andare si trasforma in stress, con le relative conseguenze psicofisiche. Questo può influire molto sull’equilibrio mentale del cane, che può cominciare a mettere in atto dei comportamenti assolutamente inappropriati, per il solo fatto che si sente frustrato.

Cosa fare

Un problema di questo tipo richiede un lavoro impegnativo, che deve necessariamente tener conto della causa alla base di tutto. Per cui, prima di cominciare, cerchiamo di capire quali tra i casi appena elencati può rispecchiare di più il nostro cane.

Se il problema riguarda “semplicemente” la noia, dovremo dare modo al cane di impiegare tutta la sua energia in qualcosa di divertente e creativo. Facciamo in modo che possa trascorrere almeno 30 minuti al giorno fuori casa, senza passeggiare per lunghe distanze senza neppure interagire con lui.

Anche giocare nel modo giusto con il cane è fondamentale. Infatti il gioco aiuta a canalizzare il suo istinto predatorio in un’attività decisamente più sicura dell’inseguimento delle automobili. Assicuriamoci di farlo spesso in casa, preferendo giochi come quello del riporto oppure attività che stimolino la sua pazienza, come un efficace giocattolo ripieno di cibo o delle tavole di intelligenza.

Tutto questo dovrà essere eseguito per mantenere un giusto equilibrio mentale e fisico nel cane, ma dobbiamo intervenire anche nel momento clou, ovvero quando siamo fuori casa e l’oggetto dei suoi desideri è a portata di zampa. Ecco cosa possiamo fare:

  • Usiamo un guinzaglio robusto, tenendolo saldamente in mano;cane gioca con palla in giardino

  • Non lasciamo libero il cane, a meno che non si tratti di un luogo completamente isolato da auto e moto;

  • Mettiamo in pratica i comandi “seduto” e “resta”, che dovrà già conoscere molto bene;

  • Ogni volta che percepiamo il rumore dell’automobile, cerchiamo di distrarlo con il gioco;

  • Quando sta per passare l’automobile, mettiamo in pratica il comando “resta” o “fermo”. Ogni volta che eseguirà il comando, potremo premiarlo con i suoi bocconcini preferiti;

  • Se non riesce ad evitare di scattare alla vista dell’automobile, continuiamo a distrarlo con il gioco o attirando la sua attenzione in maniera divertente, per fargli capire che è più bello interagire con noi piuttosto che inseguire le automobili.

Infine, un altro consiglio efficace può essere quello di rinforzare la sicurezza in se stesso, facendogli scoprire di più il mondo. Questo andrebbe sempre eseguito nella completa sicurezza nostra e del cane, partendo proprio dall’automobile. Sale in macchina abbastanza spesso? Lo portiamo con noi anche per brevi spostamenti? Possiamo cominciare a farlo, seguendo magari le indicazioni riportate in questa utile guida.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

 

SocialDogCat usa la politica di cookie per migliorare la vostra esperienza. Ok ho capito

In omaggio per te un ebook: il manuale di pronto soccorso, che spiega cosa fare nelle situazioni di emergenza con gli animali domestici.