I comandi per il cane: zampa e batti cinque

Scopriamo insieme come insegnare al proprio cane due tra i comandi più noti, “zampa” e “batti cinque”.

Le basi dell’educazione del cane prevedono una serie di comandi indispensabili per comunicare e interagire con il proprio animale, ad esempio il classico comando “seduto” o “resta”.

A questi, però, se ne aggiungono anche altri non proprio indispensabili, ma che rappresentano un ottimo modo per instaurare un rapporto più piacevole con il proprio cane. Tra questi troviamo il comando “zampa” con la sua variante “batti cinque”.

Ma come si fa per insegnarli al nostro cane? Scopriamolo insieme.

Il rinforzo positivo

Il principio su cui si basa la maggior parte delle teorie educative è quello del rinforzo positivo.

Questo concetto è molto semplice, e può essere facilmente applicato anche all’educazione dei bambini. In pratica, consiste nel generare nel cane un pensiero o un’emozione positiva nei confronti di una determinata azione.

Se il cane fa quello che gli abbiamo chiesto, lo premiamo con un “bravo!”, un gioco o uno snack.

Il rinforzo negativo, al contrario, non è quasi mai contemplato dagli educatori, perché viene spesso considerato controproducente e inutile. Questo principio consiste nel punire verbalmente il cane quando fa qualcosa di sbagliato o se non fa quello che gli chiediamo.

Secondo gli esperti, sgridando il cane in queste occasioni, non facciamo altro che suscitare delle emozioni negative, generando ansia e preoccupazione nell’animale. In questo modo il cane potrebbe totalmente rifiutare i comandi richiesti, perché teme una reazione da parte del proprietario.

Il comando “zampa”

Quello di dare la zampa è un gesto naturale per il cane, che viene utilizzato come un segnale di pacificazione e sottomissione.

Il cucciolo porge la zampa alla madre che lo rimprovera perché ha combinato qualcosa di sbagliato, e spesso i cani lo fanno proprio con il proprietario per lo stesso motivo. È quindi una richiesta esplicita di perdono.cane da la zampa LOGO ombreggiatura

Allo stesso tempo, il cane può dare la zampa ad un suo simile o al proprietario per dimostrare la propria sottomissione e le proprie intenzioni pacifiche.

Al contrario, un cane che poggia entrambe le zampe sul corpo di un animale o di una persona, lo fa per una questione di dominanza, quindi per rinforzare la propria superiorità nella relazione.

Inoltre, alcuni cani possono anche porgere spontaneamente la zampa quando sono alla ricerca di attenzioni, ad esempio se vogliono giocare o per chiedere coccole e cibo.

Quando decidiamo di insegnare al nostro cane a dare la zampa, dobbiamo ricordarci un aspetto fondamentale. Il cane non deve darci la zampa di sua spontanea iniziativa, perché non è quello che gli abbiamo chiesto.

Devo farlo solo dietro un esplicito comando, altrimenti la situazione potrebbe facilmente degenerare in una prevaricazione dei ruoli o in una continua richiesta di attenzioni. Non vogliamo certo che il nostro cane ci “colpisca” con la zampa ogni volta che lo ritiene opportuno!

Per insegnare al cane a dare la zampa è sufficiente seguire alcuni passaggi, da mettere in pratica con calma e pazienza.

I punti fondamentali per insegnare il comando “zampa” al cane sono:

  • Scegliete un luogo isolato e tranquillo, magari quando siete soli in casa con il vostro cane. Per il primo periodo sarà importante ottenere tutta la sua concentrazione, e solo in seguito potrete provarci anche al parco o con altre persone;

  • Procuratevi degli snack che utilizzerete per premiare il cane. Non utilizzate i classici croccantini che gli date tutti i giorni. In commercio ci sono dei bocconcini o dei biscottini più appetibili, che possono essere offerti al cane senza il rischio che ingrassino;

  • Prima di cominciare, dovremo aver già insegnato al nostro cane il comando “seduto”, perché solo in questa posizione il cane riuscirà a concentrarsi più facilmente. Se non l’avete ancora fatto, cominciate proprio da questo comando.

Vediamo adesso i passaggi step by step:comando cane zampa 1 2

  1. Una volta che il cane si sarà seduto, mettiamo la mano con lo snack in basso, davanti al suo muso, facendola scendere lentamente al di sotto della testa;

  2. Il cane cercherà in tutti i modi di farci aprire la mano, ma dobbiamo restare nella stessa posizione finché non poggia la sua zampa sul nostro braccio;cane comando zampa 3 4

  3. Appena tocca la nostra mano o il nostro braccio, concediamogli lo snack;

  4. Ripetiamo finché non ci porge la zampa più rapidamente.

A questo punto possiamo introdurre il comando vocale “zampa”, ogni volta che gli mettiamo la nostra mano davanti al muso. Quando la tocca con la zampa, concediamogli un altro snack. Ripetiamo diverse volte anche questo passaggio.

Successivamente, ripetiamo lo stesso procedimento allontanando sempre di più la mano dal muso del cane.

Solo dopo che l’animale avrà appreso questi passaggi, postremo provare a chiedergli la zampa senza utilizzare lo snack.

  1. Continuiamo a tenere la mano chiusa, senza però prendere lo snack;

  2. Mettiamo la mano davanti al muso del cane, dicendo il comando vocale “zampa”;

  3. Quando il cane ci avrà dato la zampa, premiamolo con un “bravo!”.

Infine, potremo svelargli l’inganno, porgendogli la mano aperta, sempre senza snack. Premiamolo ancora una volta con dei complimenti quando esegue il comando.comando cane zampa

Esiste anche un altro metodo per insegnare al cane a darci la zampa. Vediamolo insieme:

  1. Teniamo lo snack in una mano e facciamolo annusare dal cane;

  2. Prendiamo con l’altra mano la zampa del cane, dicendo la parola “zampa” ogni volta;

  3. Concediamogli uno snack, anche se in realtà non ha fatto nulla;

  4. Ripetiamo più volte, quindi riproviamoci senza afferrare la zampa, ma solo sfiorandola con la mano e dicendo “zampa”;

  5. Se ci porge la zampa, lo premiamo, altrimenti ricominciamo;

  6. Una volta che ha compreso il meccanismo, chiediamogliela solo verbalmente e premiamolo.

Il comando “L’altra zampa”

Una variante da insegnare al cane dopo che ha appreso il comando di base, è quella di farci dare l’altra zampa.

Per riuscirci dovrete ripetere lo stesso procedimento, ma nel momento in cui vi porgerà la zampa, lasciatela, toccategli leggermente l’altra zampa e premiatelo.

Ricordatevi di associare il comando vocale “l’altra zampa” o semplicemente “l’altra”.

Il comando “Batti cinque!”

Questo comando è una variante simpatica della richiesta della zampa. Consiste nel porgere la mano aperta in verticale all’altezza del viso del cane, che di conseguenza dovrà sollevare di più la zampa per toccare la nostra mano, proprio come se ci stesse dando il cinque.

Per insegnare al cane il comando “batti cinque” dovremo avere già una buona base per il comando precedente.comandi cane batti cinque 1 2

  1. Incastriamo uno snack tra due dita, tenendola piatta;

  2. Posizioniamo la mano in alto, davanti al muso del cane;cane comando batti cinque 3 4

  3. Il cane cercherà di "rubarci" lo snack, ma resistiamo finché non tocca la nostra mano;

  4. Una volta che avrà eseguito il comando, possiamo concedergli lo snack.

Ripetiamo diverse volte, quindi introduciamo il comando vocale “batti cinque” quando mettiamo la zampa davanti al suo muso.

Dopo che il cane avrà imparato questi passaggi, potremo continuare senza premio.

Se le prime volte il cane non dovesse riuscire a concentrarsi o ad eseguire alla perfezione i nostri comandi, non scoraggiamoci, ma soprattutto evitiamo di sgridarlo. Non servirebbe a nulla e distoglierebbe ancora di più il cane dal tentativo di ascoltarci.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

SocialDogCat usa la politica di cookie per migliorare la vostra esperienza. Ok ho capito

In omaggio per te un ebook: il manuale di pronto soccorso, che spiega cosa fare nelle situazioni di emergenza con gli animali domestici.