Come pulire e disinfettare la casa e gli oggetti dei nostri animali

Lettiera da svuotare, peli da rimuovere, ciotole da lavare e pavimenti da disinfettare. Queste sono le operazioni quotidiane che i proprietari di cani e gatti devono affrontare per garantire la pulizia e l’igiene della casa. Ma le eseguiamo davvero in modo giusto? Scopriamo come pulire e disinfettare la casa e gli oggetti dei nostri animali in modo efficace e naturale, ma soprattutto senza mettere a rischio la loro salute.

La lettiera

I proprietari dei gatti hanno un compito molto importante e spesso fastidioso: la pulizia della lettiera. Tutti i gatti, infatti, hanno bisogno di almeno una cassettina igienica per poter fare i propri bisogni. Il problema, però, è che se questi non vengono rimossi abbastanza spesso o se la lettiera non viene svuotata con una certa regolarità, gli odori si spargono in tutta la casa.

Un ruolo importante nella prevenzione dei cattivi odori lo riveste sicuramente la scelta della cassettina e del tipo di lettiera da utilizzare. È fondamentale, comunque, assicurare un ottimo livello di igiene e pulizia, senza danneggiare il gatto.

Ecco quello che dobbiamo fare.

  1. Svuotiamo interamente la cassettina igienica, rimuovendo con una paletta anche le incrostazioni più evidenti;

  2. Applichiamo dell’aceto bianco sulle zone più incrostate e uniamo dell’acqua bollente;

  3. Lasciamo agire per almeno 30 minuti;

  4. Eliminiamo il composto di acqua e aceto;

  5. Con un panno asportiamo le incrostazioni, che si saranno ammorbidite grazie al composto;

  6. Asciughiamo la cassettina e cospargiamo del comune bicarbonato di sodio su tutto il fondo;

  7. Versiamo uno strato omogeneo e abbastanza spesso di lettiera pulita.

Con questa semplice operazione, le incrostazioni potranno essere rimosse definitivamente grazie all’aceto, mentre il bicarbonato ci assicurerà un’ottima tenuta nei confronti degli odori, oltre ad un elevato livello di igiene.

I pavimentipulire casa pavimenti lavare cane

Non c’è niente di più sbagliato dell’utilizzo di ammoniaca e candeggina per pulire i pavimenti, soprattutto se il cane o il gatto tendono a fare i bisogni in giro per casa. L’ammoniaca è contenuta anche nelle urine, per cui l’animale avvertirebbe la sua presenza e cercherebbe in tutti i modi di ricoprirla facendo pipì dappertutto.

La candeggina, invece, rilascia delle sostanze molto volatili, che possono essere facilmente inalate da noi e da nostri animali. Pensate, oltretutto, che il cane e il gatto sono davvero molto più bassi di noi, per cui la distanza tra il loro muso e il pavimento è minima, per cui respirerebbero all’istante la candeggina. Inoltre, questo prodotto erroneamente usato da molti proprietari di animali, tende a fissare i cattivi odori, piuttosto che rimuoverli.

In commercio esistono detergenti studiati appositamente per garantire un’ottima igiene dei pavimenti, in maniera totalmente sicura per gli animali. Scegliete in alternativa un detersivo biologico, da unire a dell’acqua calda.

I “bisognini” sui mobili e sui tappeti

Può capitare che il nostro amico a quattro zampe scelga di “liberarsi” proprio sul divano, sul letto o sul tappeto. Per rimuovere le macchie di urine, feci o vomito dai tessuti, dobbiamo seguire alcuni passaggi:

  1. Cospargiamo la zona con del bicarbonato, che assorbirà l’umidità e gli odori;

  2. In un flacone spray, uniamo dell’aceto bianco con dell’acqua calda e spruzziamo sulla macchia;

  3. Attendiamo che si asciughi;

  4. Con uno spazzolino strofiniamo il composto;

  5. Risciacquiamo abbondantemente con una spugnetta inumidita.

In alternativa, possiamo utilizzare anche dell’acqua ossigenata:

  1. In un flacone spray uniamo dell’aceto bianco con dell’acqua calda;

  2. Spruzziamo il composto sulla macchia;

  3. Lasciamo asciugare;

  4. Mescoliamo in una ciotola del bicarbonato di sodio con un dito di acqua ossigenata e poche gocce di sapone neutro;

  5. Con uno spazzolino applichiamo il composto;

  6. Risciacquiamo abbondantemente con una spugnetta inumidita.

Le ciotole

Le ciotole del cane e del gatto vanno lavate accuratamente tutti i giorni. I residui di cibo potrebbero deteriorarsi, diventando dannosi per l’animale ed emanerebbero anche un cattivo odore. Utilizziamo dell’acqua bollente, che ammorbidirà i residui di cibo e sterilizzerà le ciotole. Possiamo utilizzare qualche goccia di sapone neutro, da risciacquare accuratamente.

Dopo che avremo messo in pratica tutti questi consigli, le macchie e gli odori dei nostri animali saranno solo un lontano ricordo.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

 

SocialDogCat usa la politica di cookie per migliorare la vostra esperienza. Ok ho capito

In omaggio per te un ebook: il manuale di pronto soccorso, che spiega cosa fare nelle situazioni di emergenza con gli animali domestici.