Alimentazione

Quante volte i nostri genitori ci hanno ribadito l’importanza delle verdure? Ebbene, lo stesso discorso vale anche per i nostri amici a quattro zampe. La fibra contenuta nella frutta e nella verdura, infatti, svolge delle funzioni estremamente benefiche per la salute dell’intestino e di tutto l’organismo.
Quando leggiamo le etichette dei mangimi per i nostri amici a quattro zampe, troviamo spesso dei riferimenti alla salute dell’intestino del cane e del gatto. Tra gli ingredienti che maggiormente svolgono una funzione benefica sulla digestione, non possono mancare i prebiotici, in particolare FOS e MOS. Ma cosa sono e come agiscono sull’organismo?Error contacting server
A ciascuno il suo…piano alimentare, ci verrebbe da dire. Effettivamente quando parliamo dell’alimentazione per il cane, spesso non teniamo conto del fatto che esiste una grande varietà di taglie, dal Chihuahua toy fino al maestoso Alano. La corporatura influisce molto sulle esigenze alimentari dell’animale, tanto che la maggior parte delle aziende specializzate nel settore ha messo a punto dei mangimi specifici per i cani di tutte le taglie. In questo articolo andremo a vedere la dieta corretta per i cani di taglia grande e gigante. Quali sono le esigenze alimentari dei cani grandi e giganti? Prima di cominciare, cerchiamo di capire quali sono le taglie di cani sulla base del peso: Razze toy: sono i classici cani “da borsetta”, dal peso non superiore ai 4 kg; Taglia piccola o mini: cani dalle dimensioni “contenute”, entro i 4 e i 10 kg di peso (Pechinese, Shih Tzu, Yorkshire Terrier, Carlino, Bulldog Francese e molti altri); Taglia media: cani con una stazza intermedia, dal peso di 11-25 kg (Beagle, Cocker Spaniel, Bulldog, Chow Chow, Shar Pei, Schnauzer e la maggior parte dei segugi); Taglia grande: tra i 26 e i 44 kg di peso (Boxer, Dobermann, Labrador, Pastore Tedesco, Basset Hound, Golden Retriever, Dalmata, per esempio); Taglia gigante: cani davvero molto grandi, con un peso che supera i 44 kg (Alano, Cane Corso, Bovaro del Bernese, Mastino Napoletano). Come abbiamo visto nell’articolo dedicato alla dieta per i cani di razza piccola e toy, ci sono delle precise differenze nella forma e nel funzionamento dell’organismo di questi “mini” animali. Allo stesso modo, anche per i cani di taglia grande e gigante entrano in gioco alcuni fattori molto importanti, alla base delle diete specifiche.   Come accade spesso anche a noi, le ossa e le articolazioni degli arti possono essere chiamate a sostenere un…
Sapete che la dieta giusta deve tener conto anche della taglia dell’animale? è per questo motivo che le aziende più importanti nel settore dell’alimentazione canina stanno mettendo a punto dei mangimi studiati appositamente per i cani di piccola taglia e toy. Di cosa hanno bisogno i cani di piccola taglia? Per noi uomini la differenza non è semplice da vedere, considerando che, a parte alcune piccole variazioni di altezza e corporatura, è raro trovare persone altissime e bassissime. Nel mondo dei cani invece tutto questo è all’ordine del giorno. Ogni razza o incrocio, infatti, presenta indicativamente una taglia precisa, che ci consente di distinguere tra: Razze toy: sono i classici cani “da borsetta”, dal peso non superiore ai 4 kg;   Taglia piccola o mini: cani dalle dimensioni “contenute”, entro i 4 e i 10 kg di peso (Pechinese, Shih Tzu, Yorkshire Terrier, Carlino, Bulldog Francese e molti altri);   Taglia media: cani con una stazza intermedia, dal peso di 11-25 kg (Beagle, Cocker Spaniel, Bulldog, Chow Chow, Shar Pei, Schnauzer e la maggior parte dei segugi);   Taglia grande: tra i 26 e i 44 kg di peso (Boxer, Dobermann, Labrador, Pastore Tedesco, Basset Hound, Golden Retriever, Dalmata, per esempio);   Taglia gigante: cani davvero molto grandi, con un peso che supera i 44 kg (Alano, Cane Corso, Bovaro del Bernese, Mastino Napoletano). Per quanto riguarda i cani di razza toy e mini, grazie alle loro dimensioni contenute, possono vantare un’aspettativa di vita di gran lunga superiore rispetto a quella dei cani di razza grande e gigante. Parliamo di oltre 15 anni per i “cugini” più piccoli, rispetto ai 10-12 anni per quelli più grandi. Questo, però, non vuol dire che richiedono meno cure. Al contrario, alcuni problemi di salute possono comparire più frequentemente in alcune taglie di cani…
Sempre più spesso ci capita di sentir parlare di mangimi e integratori per animali, arricchiti con probiotici. La maggior parte di questi prodotti viene anche consigliata dai veterinari, soprattutto per cani e gatti che soffrono di frequenti episodi di diarrea o disturbi gastrointestinali di vario genere. Ma cosa sono questi probiotici e come funzionano?Error contacting server
 

SocialDogCat usa la politica di cookie per migliorare la vostra esperienza. Ok ho capito

In omaggio per te un ebook: il manuale di pronto soccorso, che spiega cosa fare nelle situazioni di emergenza con gli animali domestici.