Come rimuovere e prevenire i boli di pelo nel gatto

I boli di pelo sono un fastidioso problema che quasi tutti i gatti si ritrovano prima o poi a dover affrontare. Ecco una semplice guida che vi spiegherà come si formano, come prevenirli e come rimuoverli.

Probabilmente chiunque abbia avuto almeno un gatto nella vita conosce perfettamente i disagi e le reazioni che i boli di pelo possono provocare nell’animale.

Il gatto è un vero fanatico della pulizia, per cui adora dedicare gran parte del suo tempo ad una toelettatura lunga ed accurata. La funzione principale di queste lunghe sedute di “lavaggio” è senza dubbio quella di mantenere il pelo lucido e pulito, soprattutto in alcune occasioni.

Chi possiede un gatto sa bene che Fufi provvederà a rimuovere ogni traccia di impurità subito dopo aver mangiato, al ritorno da una lunga passeggiata e, naturalmente, dopo aver utilizzato la lettiera.

Non tutti sanno, però, che la toelettatura è molto importante anche per regolare la temperatura corporea. Il gatto non può sudare, per cui umidifica la superficie più esterna del proprio corpo tramite la saliva, per favorire l’evaporazione del calore corporeo in eccesso.

L’abitudine di leccarsi può anche essere utile come momento di relax, esattamente come faremmo noi con un bel bagno caldo.

In caso di convivenza pacifica di più gatti nello stesso ambiente, inoltre, è possibile che si creino dei momenti di toelettatura reciproca, ricreando il momento piacevole della pulizia dei piccoli da parte di mamma gatta.

Come vedete, per il nostro amico felino tutte le occasioni sembrano essere buone per dedicarsi alla pulizia del pelo.

Perché si formano i boli di pelo?

La lingua del gatto è molto ruvida, per la presenza di minuscoli aculei su tutta la superficie superiore. Per questo motivo, durante la toelettatura il gatto riesce a rimuovere dal pelo tracce di impurità e peli morti, che restano intrappolati sulla lingua a livello di questi aculei. Così tutto ciò che si trova sulla lingua finisce automaticamente nello stomaco.

L’ingestione dei peli non è di per sé un problema, dato che questi, una volta raggiunto lo stomaco, si mescolano al cibo ingerito, per essere infine eliminati attraverso le feci.

Tuttavia, può capitare che i peli morti siano davvero troppi, per cui questi formano una vera e propria matassa all’interno dello stomaco e dell’intestino, generando notevoli disagi per il nostro gatto.

I boli di pelo, noti anche come tricobezoari, si presentano come ammassi compatti di pelo, quasi sempre di colore scuro, con una forma allungata e cilindrica, proprio come un salsicciotto.

Le condizioni che possono favorire la formazione dei boli di pelo includono:

  • Muta stagionale: durante i mesi primaverili ed autunnali il gatto si prepara ad affrontare il cambio di stagione. Il problema dei boli di pelo si evidenzia soprattutto nei mesi primaverili, quando perde il folto sottopelo invernale;

  • Problemi cutanei: alcune dermatiti possono favorire la caduta del pelo, aumentando le probabilità che si creino i boli di pelo;

  • Dieta povera di fibre: le fibre sono molto importanti per garantire un giusto transito intestinale. Se la dieta del vostro gatto è particolarmente povera di fibre, i peli potrebbero permanere per molto tempo nell’intestino, generando dei boli compatti e resistenti;

  • Eccessiva toelettatura: lo stress, la noia, il prurito cutaneo e le allergie alimentari sono solo alcuni dei fattori che possono indurre il gatto a leccarsi in maniera frequente ed eccessiva, stimolando la formazione dei boli di pelo.

Il mio gatto ha i boli di pelo?

Un gatto con i boli di pelo può manifestare alcuni sintomi tipici, tra cui:

  • Presenza di matasse di pelo nel vomito o nelle feci;

  • Tosse persistente;

  • Conati di vomito;

  • Costipazione o diarrea;

  • Inappetenza;

  • Letargia.

Se i boli di pelo diventano particolarmente voluminosi e compatti, il gatto potrebbe non essere in grado di espellerli, dando origine a gravi occlusioni intestinali. Inoltre, la presenza di tracce di sangue rosso vivo nel vomito potrebbe essere causata dal vomito frequente o dallo sforzo nel tentativo di espellere i boli. In questi casi rivolgetevi immediatamente al vostro veterinario.

Quali sono i rimedi per prevenire ed eliminare i boli di pelo?

Per prevenire la formazione dei boli di pelo può essere utile seguire alcuni semplici consigli.

  • Spazzolate il vostro gatto tutti i giorni: in commercio si trovano facilmente spazzole specifiche per ogni tipo di pelo. Spazzolando quotidianamente il vostro gatto, rimuoverete in modo efficace i peli morti;

  • Cambiate l’alimentazione: il cibo secco e umido ricco di fibre è l’ideale per favorire l’espulsione dei boli di pelo attraverso le feci;

  • Ricorrete alle paste appetibili per i boli di pelo: queste paste appetibili sono ricche di fibre, acidi grassi, oligosaccaridi ed oli naturali. Queste sostanze favoriscono l’eliminazione dei boli di pelo e stimolano la salute dell’intestino e della cute;

  • Piantate l’erba gatta: questa pianta stimola la digestione ed aiuta il gatto a rimuovere i boli di pelo attraverso il vomito o le feci.

In conclusione, quello dei boli di pelo è un problema molto comune, che nella maggior parte dei casi può essere risolto seguendo pazientemente alcuni accorgimenti. Se il problema persiste o diventa particolarmente intenso, potrebbe essere opportuno rivolgersi al proprio veterinario, che saprà valutare le cause del problema e il trattamento più idoneo.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

 

SocialDogCat usa la politica di cookie per migliorare la vostra esperienza. Ok ho capito

×

In omaggio per te un ebook: il manuale di pronto soccorso, che spiega cosa fare nelle situazioni di emergenza con gli animali domestici.