Le norme sul trasporto degli animali in auto

Quanti di noi, di fronte alla necessità di spostarsi in auto insieme a Fido, si sono trovati di fronte al grande dubbio su cosa dica la Legge riguardo al trasporto degli animali? In seguito a questa domanda, spesso rimandiamo le verifiche, per dimenticanza o perché non sappiamo proprio dove controllare. Adesso, però, non ci saranno più scuse. Vediamo in modo chiaro e semplice come dovremmo spostarci in macchina con il cane e il gatto.

Chi non vive insieme ad un animale probabilmente non si pone il problema. Anzi, spesso potrebbe anche puntarci il dito contro, vedendo Fido indisturbato affianco al posto di guida. Quello che non sempre viene preso in considerazione è che il trasporto in automobile, se in molti casi è una comodità, in altri può diventare anche una necessità.cane auto macchina cintura di sicurezza

Pensiamo, ad esempio, alla visita dal veterinario. Raggiungere l'ambulatorio in un altro paese o comunque ben lontano dalla nostra casa richiede inevitabilmente un "passaggio" in macchina. Ma non solo. Vacanze e piccole gite in famiglia, brevi spostamenti, appuntamenti dal toelettatore e, perché no, anche una passeggiata in campagna sono solo alcune delle situazioni in cui può essere necessario far salire il cane e il gatto in auto.

In tutti questi casi, il criterio fondamentale che dobbiamo tenere in considerazione è che la sicurezza nostra, dell'animale e di chiunque si trovi in strada non deve mai essere a rischio. Detto ciò, vediamo cosa dice la Legge.

Ad esprimersi sull'argomento è l'articolo 169 del "Nuovo Codice della Strada", in merito al "Trasporto di persone, animali e oggetti sui veicoli a motore". Secondo il testo legislativo, "(...) è vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.".

Cerchiamo di capirci qualcosa in più.

Per prima cosa, dobbiamo quindi valutare quanti animali abbiamo intenzione di trasportare in auto.

La Legge ci consente di trasportare un solo animale nelle modalità che riteniamo più valide, purché non sia d'intralcio al guidatore. Questo vuol dire che dobbiamo affidarci al nostro buon senso. È preferibile che il cane sia seduto magari sui sedili posteriori o nel portabagagli, naturalmente lasciando scoperta la parte superiore. Muniamoci di ulteriori precauzioni se il nostro amico diventa agitato o troppo esuberante quando sale in auto. Sì a cinture di sicurezza per animali, trasportini o reti di protezione. Tutto ciò diventa assolutamente necessario soprattutto per i gatti, che solo in rarissimi casi potrebbero accettare di restare liberi in macchina con tranquillità.

Se invece, per necessità, dobbiamo trasportare più di un animale, su questo punto la Legge è molto precisa. In questi casi, infatti, nessuno degli animali deve essere libero di spostarsi nell'abitacolo della vettura. Dobbiamo, quindi, fare in modo che gli animali siano separati da noi e anche tra loro

Scegliamo una gabbia o un trasportino dalle dimensioni idonee a quelle dell'animale, oppure optiamo per una pratica soluzione: la rete. Questa consente di separare il vano del portabagagli dal resto dell'automobile, impedendo all'animale di raggiungere con facilità i sedili anteriori e posteriori. È comodo, ci consente di guidare con maggiore tranquillità e lascia molto spazio al cane o al gatto, purché la nostra automobile abbia un bagagliaio sufficientemente ampio.cani auto macchina trasportino kennel

Un altro punto affrontato dalla Legge riguarda proprio la rete di protezione. Ne esistono, infatti, due tipi: fissa e mobile. Quello mobile può essere applicato e rimosso dal proprietario della vettura in qualunque momento. Se, invece, ne preferiamo una versione fissa, dobbiamo prima registrarla presso gli uffici della Motorizzazione Civile.

Affidandoci al buon senso, infine, se trasportiamo due o più animali, facciamo sempre in modo di ridurre le possibilità che questi possano "battibeccare" o addirittura attaccarsi.

Scegliamo, quindi, una combinazione di queste soluzioni, lasciando, per esempio, il cane nel portabagagli con rete di protezione ed il gatto nel trasportino sul sedile anteriore o posteriore. In commercio esistono anche dei divisori che creano dei veri e propri settori separati in un bagagliaio abbastanza ampio.

Per il resto, cerchiamo sempre di affidarci al nostro buon senso.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

SocialDogCat usa la politica di cookie per migliorare la vostra esperienza. Ok ho capito

In omaggio per te un ebook: il manuale di pronto soccorso, che spiega cosa fare nelle situazioni di emergenza con gli animali domestici.